CONDIVIDI
Precipitazioni Accumulate in 24 ore secondo WRF (Clicca x Zoom).

Troppo spesso noi del settore ci dimentichiamo come le mappe postate dei modelli meteo possano risultare al pubblico di difficile interpretazione e lettura.

Oggi proveremo a chiarire questo aspetto e cercheremo di portare l’utento medio, che s’interessa delle evoluzioni del tempo, ad imparare come leggere una mappa dei modelli meteo L.A.M. Local Area Model.

Ovviamente la prima mappa che salta all’occhio di tutti è quella relativa alle precipitazioni.

Essa indica infatti le possibili precipitazioni accumulate al suolo in un determinato lasso di tempo puntualmente indicato nella mappa.

Perchè possibili?
Semplicemente perchè parliamo di un modello meteo che simula l’evoluzione dell’atmosfera e quindi soggetto ad errori più o meno grossolani che aumento esponenzialmente se si allunga troppo il tempo di osservazione ed elaborazione dello stesso.

Dopo questa piccola premessa andiamo a vedere come si compone la mappa delle precipitazioni.
Abbiamo perso in considerazione la grafica di accumulo previsto per la giornata di oggi 09 Dicembre 2015 nell’arco delle 24 ore sul territorio Italiano.

Precipitazioni Accumulate in 24 ore secondo WRF (Clicca x Zoom).
Precipitazioni Accumulate in 24 ore secondo WRF (Clicca x Zoom).

Nel colore evidenziato di Rosso troviamo la variabile da visualizzare selezionata in precedenza, nel nostro caso l’accumulo di precipitazioni nell’arco di 24 ore.
C’è da specificare che tale mappa prende in considerazione qualsiasi precipitazione che esso sia pioggia, neve, graupel ecc. ecc.

Nel colore evidenziato di Azzurro viene indicata la data di inizializzazione del modello, ossia la data dalla quale è partita l’elaborazione del modello meteo WRF che nel nostro caso viene indicata come il 09 Dicembre 2015 ore 00z.

Perchè 00z? La Z indica l’orario universale UTC o orario ZULU in ambito Militare, Meteorologico o di Navigazione Aeronavale.
A tale orario dobbiamo aggiungere + 1h durante l’ora Solare e +2h durante l’ora Legale.

Col colore Verde viene indicata l’ora di Validità ossia la data e l’ora sino alla quale si riferisce la mappa e di conseguenza l’arco temporale nel quale gli eventi dell’elaborazione grafica hanno validità.

Col colore Arancione è indicata la Legenda dove le verie colorazioni e relative numerazioni evidenziano il possibile accumulo precipitativo.
legenda

Ad esempio nel colore Giallo in Legenda si indicano accumuli al suolo compresi tra i 20mm ed i 25mm in 24 ore.

 

Detto ciò se osservate ora la mappa vedrete che iniziarà ad avere un senso ai vostri occhi.

Le colorazioni presenti in alcune delle aree evidenziate da noi indicano che in quelle aree, nelle 24 ore prese in considerazione dalla mappa, avverranno con buona probabilità delle precipitazioni più o meno intense a seconda dei colori indicati dall’elaborazione della mappa.

Nelle aree evidenziate alcune zone soggette a precipitazioni.
Nelle aree evidenziate alcune zone soggette a precipitazioni.

Ovviamente gli stessi criteri potranno essere utilizzati per le mappe delle precipitazioni accumulate o della neve accumulata a 1h, 3h, 12h, 24h, 48h tenendo in considerazione il diverso periodo di tempo preso in esame.

 

LASCIA UN COMMENTO

*